IL LATO OSCURO DELLE FESTE: L’INTOSSICAZIONE DEL TUO FEGATO

By | 11 Marzo 2019

Ecco il segreto per salvarlo e tenerlo attivo nonostante gli sgarri e senza rinunciare alle delizie della tavola

Ogni anno la storia si ripete.

Natale, Capodanno, Pasqua, Ferragosto… ogni volta che arrivano le feste il tuo fegato comincia a tremare e ad avere gli spasmi.

Per te le feste sono un momento di gioia, da passare in famiglia o con gli amici, immerso nei preparativi e sommerso tra pietanze deliziose di ogni genere e spuntini ad ogni orario.

Per il tuo fegato, invece, tutto questo è un campo minato!

Natale?

Antipasti fingerfood super sfiziosi, cappelletti in brodo di carne, carni grassocce e ricche di salse, pandori e panettoni a go go, torrone, panforte, frutta secca…

Capodanno?

La fotocopia del pranzo di Natale, ma dalle cinque di sera fino a notte inoltrata.

Pasqua?

Di nuovo: antipasti a tema, una ricca lasagna, agnello o un bell’arrosto grondante sugo, colomba e uova di cioccolato…

Ferragosto?

Non può mancare la mitica grigliata, accompagnata da birra, qualche verdura, una bella fetta di anguria e dolci di ogni tipo.

Tu vedi tutto ciò.

Il tuo fegato vede molti, moltissimi grassi da scindere, tanto alcol da sintetizzare, un’eccessiva produzione di acido urico… insomma, il filtro principale del tuo corpo deve fare gli straordinari.

E tu pensi di non sentire tutto ciò, eppure…

Ti senti sempre stanco e sonnolento.

I pensieri sono lenti e la mente è come se fosse annebbiata.

E, come se non bastassero queste sensazioni, quando ti pesi vedi l’ago della bilancia spostarsi leggermente verso l’alto; 2 o 3 chili in più non sono un dramma, ma per un corpo abituato ad avere un certo peso, sono una grande differenza.

Ecco, questi sono tutti gli effetti dell’intossicazione del tuo corpo.

Ti sei divertito, ti sei sbizzarrito con i cibi e con le bevande e ora?

A pensarci bene, non ti senti proprio così in forma.

Il tuo fegato è stato bombardato e, per quanto sia un organo estremamente resistente e, addirittura, autorigenerante, anche lui in questo momento sta attraversando serie difficoltà.

Lo sai che a lungo andare questa mancanza di cura e di attenzione può diventare fatale?

E non si parla di chili di troppo o di cerchi alla testa.

Si parla di malattie croniche incurabili.

Devi sapere che il fegato, con la sua capacità di tenere l’organismo pulito, è il Re degli Organi Interni. Una volta compromessa definitivamente la sua funzionalità, il gioco è finito.

Come in una partita a scacchi: Re sotto scacco, partita finita.

È il momento di cominciare a domandarsi: come faccio per non finire in tali condizioni?

“Dovrò rinunciare a tutte le prelibatezze e alla gioia di una tavola imbandita con gli amici, i dolci, il vino fresco…”

Certo, non è l’ideale abbuffarsi e sgarrare ogni giorno, continuamente; ma non è nemmeno carino doversi privare completamente di qualche piccola gioia per la gola.

E quindi? Che fare?

LA SOLUZIONE ESISTE!

E arriva, come sempre, dalla Natura.

Osannata e venerata in tantissime culture appartenenti alla tradizione mediterranea, la pianta dell’Ulivo è da sempre conosciuta come l’Albero della Vita.

E non a caso: in essa sono presenti molecole capaci di disintossicare in profondità il fegato e di rinnovare le cellule che compongono il tuo corpo.

Centinaia di studi scientifici hanno dimostrato che l’infuso delle sue foglie, opportunamente preparato, supporta il fegato aumentando la sua capacità di espellere tossine; ma non solo!

Se assunto quotidianamente, l’infuso aumenta il benessere fisico e mentale, rallentando la deriva degenerativa dell’età!

Un Elisir di lunga vita, appunto…

Migliaia di persone stanno già sperimentando gli effetti benefici di questa meravigliosa pianta; le testimonianze sono così tante da incuriosire medici e biologi, i quali ultimamente sono molto attivi nello studio approfondito di questo miracoloso albero.

Allora io mi chiedo: perché rinunciare ai piaceri della tavola e ai festeggiamenti in famiglia, così importanti per il nostro benessere emozionale, quando la soluzione c’è ed è a portata di mano??

L’Albero dell’Ulivo è qui da millenni per nutrirci e per mantenere in salute il nostro corpo: permettiamogli di aiutarci.

Tra poco arriveranno di nuovo le Feste, con le  loro tavole imbandite.

Ma tu hai al tuo fianco l’alleato migliore: l’Infuso di Foglie d’Ulivo del Percorso Longevitas.

Longevitas ti aiuta nella disintossicazione del tuo organismo, partendo dal tuo filtro principale: IL FEGATO.

E un organismo pulito e sano invecchia molto più lentamente di un corpo intossicato e non curato.

In vista delle Feste, anche Longevitas ha deciso di farti un bel dono: UN MESE DI TRATTAMENTO IN REGALO se scegli di iniziare un percorso purificante all’Infuso di Foglie d’Ulivo di 7 mesi!

Invia una mail a info@longevitas.it e ricevi la tua prima consulenza del benessere gratuita!

Previeni l’intossicazione da banchetti, scegliendo di brindare alla tua salute!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *