IL LATO OSCURO DELLA PRIMAVERA: COME AFFRONTARLO DA VINCITORI

By | 11 Febbraio 2019

Se anche tu soffri di allergia ogni volta che la Natura si risveglia, allora devi assolutamente leggere qui!

La Primavera è un momento dell’anno stupendo: la Natura che rinasce a nuova vita, il primi raggi di sole tiepidi, le giornate che si allungano, il richiamo dell’amore, i fiori che sbocciano…

Ma ha anche un lato oscuro: le allergie.

Se non hai mai sofferto di allergie stagionali, la cosa ti potrà sembrare di poca importanza: insomma, un paio di starnuti e il naso un po’ rosso non sono una tragedia.

Se, invece, ci hai a che fare ogni anno durante il cambio di stagione, allora sai bene che cosa ti aspetta:

  • non un paio, ma decine di starnuti al giorno;
  • il naso rosso che cola e si spella a forza di soffiarlo;
  • difficoltà respiratorie (se soffri pure d’asma, poi, è ancora peggio, senti anche una certa pressione al petto);
  • occhi gonfi circondati da occhiaie che lacrimano e prudono;
  • tosse asmatica che ti logora la gola;
  • viso gonfio e dolorante;
  • diminuzione del senso del gusto e dell’odorato… ma questo, forse, è il problema minore.

Passare le settimane (be’, a volte sono anche mesi, in realtà) in queste condizioni… è spossante e non ti fa vivere bene per niente.

C’è chi riesce a sopportare e a tirare avanti fino a che non passa la stagione, ma per alcuni la situazione è un po’ più grave e sono costretti a ricorrere a rimedi medici.

L’unica salvezza? Il ventolino.

Il tipico ventolino per chi soffre di asma o, comunque, di problemi respiratori, contiene l’albuterolo come principio attivo.

Ma questo rimedio, per quanto indispensabile per chi sta davvero male in questo periodo, ha anch’esso il suo lato oscuro:

può provocare reazioni allergiche.

Un controsenso, sì, ma è così; un farmaco contro le allergie che ne crea altre.

E non solo!

La terapia con albuterolo può causare anche:

  • orticaria;
  • ipertensione;
  • collassi;
  • mal di testa;
  • tremori;
  • iperattività;
  • tachicardia;
  • ischemia miocardica;
  • irritazioni a bocca e gola;
  • diminuzione dei livelli di potassio nel sangue;
  • crampi e tensione muscolari.

Ovviamente non significa che chi assume albuterolo subirà tutte queste conseguenze, ma l’elenco è lungo e, a forza di assumere quel farmaco, qualcuno di questi effetti collaterali si farà vedere, prima o poi.

E quindi?

Un poveretto che soffre di allergia come può sopravvivere alla Primavera senza niente o senza assuefarsi al ventolino?

Semplice.

La Natura, con i suoi pollini, è causa dell’allergia, ma ti fornisce anche la soluzione ad essa con la sua pianta più preziosa: l’ULIVO.

Un bicchierino di infuso di foglie d’ulivo preso ogni mattina a stomaco vuoto, ti permetterà, nel giro di 3-6 mesi, di cominciare ad affrontare con più serenità il periodo delle allergie.

La rutina che contiene naturalmente al suo interno non è un farmaco che agisce nel giro di 10 minuti, sedandoti i sintomi e assuefacendoti.

Anzi, agisce con i suoi tempi sul tuo sistema immunitario, rinforzandolo e permettendoti di ridurre gradualmente i rimedi artificiali che sei, tuo malgrado, costretto ad assumere.

Ecco una soluzione naturale e resistente nel tempo, senza effetti collaterali tutta per te.

Mancano circa tre mesi all’inizio della stagione delle allergie, il periodo giusto per cominciare a rinforzarti.

Inizia il tuo trattamento anti-allergie ora! Chiama il numero 3803741823.

In 3-6 mesi sentirai la differenza, è garantito.

Ma il momento di agire è proprio ora:

tra un mese sarà già troppo tardi e l’allergia imperverserà come ogni anno.


Longevitas è l’unico metodo totalmente naturale ed efficace per neutralizzare definitivamente l’azione dell’invecchiamento killer che offusca la tua giovinezza, facendoti riscoprire la bellezza di un tempo, con risultati evidenti già entro i primi 3 mesi e grazie a pochi piccoli gesti quotidiani, senza affidarti a pillole e beveroni d’oltreoceano o alla chirurgia plastica, e riscoprendo la forza delle tue radici mediterranee.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *